Cerca tra più di 6735 alberghi


Il prestigio degli hotel di Via Veneto, che offrono il massimo del confort è dato non solo dall’alta qualità dei servizi, ma anche dalla comodità della zona in cui sorge Via Veneto.

Soggiornare a Via Veneto, la strada che proprio l’indimenticabile attività cinematografica di Federico Fellini ha reso famosa a Roma e nel mondo, è possibile grazie alla molteplice presenza di alberghi di lusso che costeggiano la strada. La prenotazione a Roma in un hotel di questa categoria, non è solo rievocare i fasti della “Dolce Vita”, che non mancherà certamente di affascinarvi con i suoi celebri caffé, ma sarà un modo per scoprire nuove intriganti informazioni sul questo quartiere che molti turisti ignorano.

Via Veneto sorge, infatti, su un area che a partire dall’età classica era occupata dai magnifici horti di Lucullo, che furono il primo esempio di villa monumentale privata: il lusso dei suoi giardini fu a lungo considerato insuperabile. Via Veneto comincia il suo percorso da Porta Pinciana, una delle monumentali porte delle Mura Aureliane e dall’antichità si passa alla spettacolare presenza di degli edifici moderni, tra i quali gli storici alberghi di lusso.

Il prestigio degli hotel di Via Veneto, che offrono il massimo del confort è dato non solo dall’alta qualità dei servizi, ma anche dalla comodità della zona in cui sorge Via Veneto: vicinissima a Piazza Barberini e alla Fontana di Trevi, non lontana da Piazza di Spagna e dalle note vie dello shopping Via Condotti e Via del Corso.

Lungo Via Veneto si può oziare nei caffé della “Dolce Vita” e far le ore piccole nei tanti locali notturni della zona, oppure si può optare per un bel film nei molteplici cinema vicini.
Se si è in auto, non c’è problema di parcheggio, la via offre numerosi parcheggi sotterranei.

Questa categoria di alberghi di lusso è una garanzia di stabilità e prestigio, le camere offrono delle splendide vedute della capitale, dei suoi palazzi storici e della vicina Villa Borghese.

Ti piace Roma ? Racconta la tua esperienza.

comments powered by Disqus